Skip to content


Hardcore Project

La Deaf Kids Crew, collettivo hc di Milano, realizza con Cox18 una serie di iniziative, incontri e concerti con l’intento ben preciso di dare la possibilità a tutti coloro che ne hanno voglia, di partecipare attivamente alla scena hardcore milanese: il veicolo è la musica, il contenuto è la ribellione.

La Deaf Kids Crew nasce agli sgoccioli del 2009.

 

Il punk è nella sua forma più veloce, scarna e senza compromessi, protesta riversata in musica,oggi come ai suoi albori negli anni ’80; per le strade di Milano il movimento ha trovato una zona fertile, sia per il discorso prettamente musicale sia per quanto riguarda il livello superiore, ovvero la creazione di veri e propri collettivi e occupazioni (Virus, uno su tutti), la messa in pratica dell’autogestione in tutti i suoi campi.

Ma questa è storia: gli anni passano, ricambi generazionali, repressione e speculazione edilizia tolgono ossigeno al movimento, così come contraddizioni interne e in alcuni casi, perdita di autocoscienza. I ragazzi, quelli che rimangono realmente fedeli alle loro radici, non hanno più posti dove andare per i concerti, non bastano i locali che ospitano le band di richiamo, ci vuole un posto che abbia un contesto, dare un significato alle serate che vada oltre il divertimento; i nemici che dobbiamo combattere oggi, nel 2009/2010 sono tanti, dal razzismo al fascismo, dal precariato alle battaglie per il lavoro, per le case, per la progressiva “normalizzazione” che ci vorrebbe tutti uguali e conformi.

Per questo vogliamo, vorremmo, unire la nostra esperienza con quella ventennale del cox18, posto storico dell’occupazione milanese; ricreare quel concetto del posto dove c’è una socializzazione fuori dalle solite logiche commerciali: questo è il primo passo, pensiamo, per creare coesione tra i ragazzi, allo scopo di combattere insieme le battaglie di cui sopra.

Questo è il significato del nostro progetto. Questo è per noi l’hardcore.

Deaf Kids Crew