Skip to content


…se non ti piace vieni qua tu, che io vado al bar…

Video intervista realizzata nel Maggio 2016 durante la prima edizione del Festival QUELLO CHE FACCIAMO E’ SEGRETO a cura del Collettivo C.S.O.A. COX18 – Milano

Posted in programmazione.


INIZIATIVE DELLA SETTIMANA

VENERDI’ 22 SETTEMBRE 2017
Dj Set: Musica della Casa

SABETO 23 SETTENBRE 2017
ORE 23,00
“Il genere sbagliato” release party
Silla&Fischio  ft. Il Trabba e Dj LessOne + Dj set di ESA

DOMENICA 24 SETTEMBRE 2017
ORE 21,00
UN PAESE FATTO DI LIBRI – Viaggio nell’Albania letteraria di oggi
Incontro con Mauro Geraci

Posted in programmazione.


OVO + GNOD

MARTEDI’ 31 OTTOBRE 2017

ORE 23,00

Live on Stage: OVO + GNOD

OVO
Gli OvO sono un gruppo indie noise rock formatosi nel dicembre del 2000 e composto da Bruno Dorella e Stefania Pedretti. Stefania Pedretti era già precedentemente coinvolta come cantante e chitarrista nelle Allun, mentre Bruno Dorella aveva suonato in passato con Wolfango, Bugo e i Lava e contemporaneamente gestiva l’etichetta Bar La Muerte, mentre attualmente suona anche con Ronin e Bachi da Pietra. Lo spirito con cui il gruppo iniziò l’attività fu quello di suonare ovunque e con una strumentazione particolarmente spartana. Questo atteggiamento ispirato al DIY permise al gruppo di fare un gran numero di concerti. Dopo aver auto-prodotto alcuni album con l’etichetta personale di Dorella Bar La Muerte, pubblicano alcuni dischi su Load Records, Blossoming Noise, Adagio 830, Supernatural Cat.

GNOD
Band di Salford, piccolo paesino vicino Manchester, dove i ragazzi vivono insieme da qualche anno in una specie di comune, alla maniera che potrebbe ricordare le comuni degli anni 70 in America. Sin dai loro inizi, le strade intraprese dagli Gnod sono sempre state caratterizzate da una costante e incessante ricerca di nuovi mondi sonori. Iniziano come un gruppo drone sciamanico arrivando a suonare con più di 15 musicisti sul palco, successivamente questi rituali iniziano a dare forma alle idee che avevano per definire il gruppo durante quegli anni di attività: una comunità ad induzione trance ripetitiva. La loro discografia conta ormai con una dozzina di CD-R’s, cassette e vinili per etichette come Rocket Recordings, Trensmat Records, Krokodilo Tapes e la loro Tesla Tapes.
Col passare degli anni il progetto ha visto passare più 30 musicisti; le loro influenze sono Kurt Vonnegut, David Simon e Graham Hancock. Ogni concerto è un’esperienza unica e sonica, dove rumore e silenzio procedono per gradi, alternandosi ma senza mai smettere di rincorrersi con influenze performative di band come Hawkwind, Popul Vuh, Pan Sonic, Sunburned Hand of The Man e Pharaoh Sander, band che hanno segnato il loro output culturale senza collegarli direttamente a nessun genere, ogni album occupa un posto unico nella vera musica indipendente. L’incarnazione attuale della band è caratterizzata da una schiacciante e devastante protesta verso le politiche di Cameron, primo ministro del Regno Unito. In questo modo i Gnod hanno usato il loro nome per caricarlo con una contundente estremità che rappresenta allo stesso tempo l’euforia ed il nichilismo.
http://ingnodwetrust.tumblr.com/

Posted in musica.


TODO MODO

SABATO 28 OTTOBRE 2017

ORE 23,00

Live on Stage: TODO MODO
https://www.facebook.com/TODO-MODO-1448778185426265/

I Todo Modo sono nati due anni fa dalla collaborazione tra Giorgio Prette, ex batterista degli Afterhours, il cantautore Paolo Saporiti e Xabier Iriondo, chitarrista e polistrumentista degli Afterhours. ‘Prega per Me’, secondo album dei Todo Modo, è un personale lavoro di cantautorato italiano e noise rock. Testi che si svelano lentamente tra melodie cucite su pattern di batteria e stilettate di chitarra
I dodici capitoli di ‘Prega per Me’ sono fotografie del nostre paese, storie indipendenti, figlie di uno stesso sentire.
Streaming di ‘Prendi a Calci i tuoi Dolori’, primo estratto da ‘Prega per Me’ –

Posted in musica.


MISSIN RED

VENERDI’ 20 OTTOBRE 2017

ORE 23,00

Dj Set: MISSIN RED

 

Posted in programmazione.


THE GLUTS + GENTLEMENS

VENERDI’ 13 OTTOBRE 2017

ORE 23,00

Night for the Deaf presenta: THE GLUTS + GENTLEMENS

All’insegna del garage rock psichedelico classico e moderno al tempo stesso, con due band italiane tra le piu’  rumorose dell’underground attuale, THE GLUTS e GENTLEMENS.
 Piu’ noise e contemporanei i primi (che incidono per l’etichetta londinese FUZZ CLUB), piu’ blues e selvaggi i secondi.

Posted in musica.


LENTO + ORNAMENTS + NUDIST

SABATO 07 OTTOBRE 2017

ORE 23,00

Live on Stage: LENTO + ORNAMENTS + NUDIST

▼LENTO▼
https://www.facebook.com/lento.icon/

▼ORNAMENTS▼
https://www.facebook.com/OrnamentsDrones/

▼NUDIST▼
https://www.facebook.com/Nuudistt/

Posted in musica.


MERCATINO CONTADINO E DELLE AUTOPRODUZIONI

DOMENICA 01 OTTOBRE 2017

DALLE ORE 11,00

Posted in mercato.


Minami Deutsch + Da Captain Trips

VENERDI’ 29 SETTEMBRE 2017

ORE 23,00

Night for the deaf presenta: Minami Deutsch + Da Captain Trips

Night for the Deaf, in collaborazione con Desert Fox Records, presenta una serata dedicata al rock psichedelico ospitando due tra le bands piu’ interessanti dei giorni nostri:
I krautrockers giapponesi Minami Deutsch accompagnati dai nostrani Da Captain Trips.

I Minami Deutsch prodotti dalla giapponese Guruguru Brain arrivano da Tokio in Europa per un tour di 38 date a presentare il loro nuovo album. Sono un quartetto assolutamente essenziale, motorik, dal vivo eccezionale per gli amanti del krautrock dei Neu!, Harmonia e primi Kraftwerk con in piu’ qualcosa che rimanda alla prima stagione space rock londinese (Hawkwind, Pink Fairies, etc).
I Da Captain Trips arrivano da Piacenza e Lecco e presenterano il loro nuovo album :”Adventures in the Upside Down”, appena uscito per Vincebus Eruptum e Phonosphera .
Vi faranno viaggiare con la loro musica visionaria evocando le avventure del Capitano che questa volta si è trovato in un trip fantastico fatto di mondi sommersi, creature strane e ritorno alla Madre Terra.

Selezione musicale a cura del mitico Nik Maffi

Posted in programmazione.


UN PAESE FATTO DI LIBRI – Viaggio nell’Albania letteraria di oggi

DOMENICA 24 SETTEMBRE 2017

ORE 21,00

Incontro con Mauro Geraci


A partire da una ricerca avviata nel 2002, Mauro Geraci proporrà un viaggio nel grande fermento letterario e editoriale che, specie dal 1991, anno finale del regime “comunista” durato mezzo secolo, condiziona la trasformazione socio-politica dell’Albania. Le continue ed effervescenti iniziative letterarie movimentano di fatto un mare di libri, autori e autorità attraverso cui il passato albanese viene ripensato nelle sue storiche contraddizioni e riadattato alla difficile costruzione del futuro.
Il mare di libri che oggi condiziona la vita albanese finisce però per riproporre, nello stesso tempo, un’idea “prometeica” di storia nazionale. E allora ecco circolare “figure” come la “rocca illirica”, Prometeo, Scanderbeg, Kadare, Madre Teresa, i partizan e i martiri della nazione, come anche le montagne, le piramidi, i “palazzi dei sogni”, le memorie dei gulag, come infine il teatro del sangue e delle aquile, dei ponti e del mare.
In questa produzione mitopoietica le stesse pratiche editoriali, quali derivazioni di un nazionalismo romantico, riaggiornano l’Albania della vincente perdita e le metamorfosi di un albanismo per molti aspetti ancora utile alla transizione post-”comunista”.
Emblematica in questo senso risulta la tragica vita, l’opera e l’altissimo impegno civile di Musine Kokalari, prima grande scrittrice e poetessa albanese del Novecento, perseguitata oltre ogni limite dal regime. Nei suoi intensi, partecipati racconti Musine Kokalari per la prima volta solleva la “questione femminile” denunciando i drammi della società rurale albanese, con uno sguardo critico, introspettivo, filosofico e antropologico che emerge soprattutto dalla sua autobiografia giovanile, scritta nella Roma fascista, durante gli anni di studio alla Sapienza, e che solo di recente ha visto la luce.
Alla fine, in una mostra multimediale di documenti fotografici, sonori, poetico-musicali, letterari e audiovisivi, Mauro Geraci esemplificherà le principali retoriche e simbologie che, dal regime di Enver Hoxha, hanno segnato e tuttora segnano la rincorsa alla fatale Albania.
MAURO GERACI, professore associato di Etnologia presso il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Messina, nonché attento continuatore e interprete della tradizione dei poeti-cantastorie siciliani, è autore di vari volumi, tra cui:
Le ragioni dei cantastorie. Poesia e realtà nella cultura popolare del Sud (1997);
Il silenzio svelato. Rappresentazioni dell’assenza nella poesia popolare in Sicilia (2002);
Prometeo in Albania. Passaggi letterari e politici di un paese balcanico (2014);
– inoltre, insieme con l’archivista Simonetta Ceglie, ha curato le memorie giovanili di Musine Kokalari, La mia vita universitaria. Memorie di una scrittrice albanese nella Roma fascista. 1937-1941 (2016).

Posted in libri.


“Il genere sbagliato” release party

SABATO 23 SETTEMBRE 2017

ORE 23,00

Silla&Fischio  ft. Il Trabba e Dj LessOne + Dj set di ESA

Dj LessOne
Si avvicina alla black music negli anni 2005-06, periodo in cui si sentiva forte la spinta di Sound system nel medio adriatico e del centro Italia nel promuovere la cultura della Reggae Music ed il richiamo di eventi storici dell’ Hip Hop come il 2TheBeat. Muove i primi passi nel 2009 prima da solo, poi all’interno del Sound system “Soul I Blaze”, iniziando la propria attività come Selecta, periodo in cui prende confidenza con il mondo del Turntablism. Nel 2010, dopo questo momento iniziale, vive un’esperienza di circa un anno all’interno della Rudefellas Crew, promettente Sound emergente nella scena dancehall abruzzese, ma che termina per divergenze manageriali. Nel 2012 per mantenere viva la passione per le vibes della reggae music fonda la crew “Almighty Bass” assieme al vocalist/mc DoubleB di Lecce. Dal 2012 inizia inoltre un’intensa collaborazione con numerosi artisti della scena Hip Hop di Abruzzo e Marche, sia come riferimento per la sua passione per lo Scratch sia come figura di dj nelle battle di freestyle e showcase. In queste occasioni ha avuto possibilità di esibirsi al fianco di artisti come: Good Old Boys; Gente De Borgata; Rayden; Fritz Da Cat; Coez; Kaos One; Lucci; Nitro; Cuba Cabbal; Kenzie Kenzei; Mr Phil; Lord Madness; Dj Shablo; Chiodo; Claver Gold; Assalti Frontali; Afu-Ra… Dal 2013 entra come dj nella Ritmi Urbani, crew teramana attiva sin dal 2007. Inoltre attualmente è impegnato nella registrazione di un Ep autoprodotto al fianco di Trabba e Silla, promettenti Mc’s e beatmakers romani, nel progetto “Underground Railroad”.

Posted in programmazione.