INIZIATIVE DELLA SETTIMANA

GIOVEDI’ 18 OTTOBRE 2018
ORE 16,30
I pomeriggi dei bambini e delle bambine:
Gioco – danza: alla scoperta di cosa puo’ il nostro corpo

GIOVEDI’ 18 OTTOBRE 2018
ORE 21,00
Presentazione del libro: “MARTA E KIN – Un’ avventura nello spazio” di Nicola Bennati

VENERDI’ 19 OTTOBRE 2018
ORE 21,30
CATALUNYA UN ANNO DOPO
Incontro attorno alla questione catalana, coordineranno l’evento il collettivo Calusca e Victor Serri (attivista nei movimenti sociali catalani, fotoreporter e coordinatore della fotografia del “La Directa” giornale cooperativo catalano)

SABATO 20 OTTOBRE 2018
ORE 23,00
Lo Fi Milano e CSOA COX18 presentano:
Live on stage: Mohama Saz + Rinunci a Satana? 

DOMENICA 21 OTTOBRE 2018
ORE 17,00
Presentazione del libro di Nicoletta Poidimani DIFENDERE LA “RAZZA” – Identità razziale e politiche sessuali nel progetto imperiale di Mussolini

LUNEDI’ 22 OTTOBRE 2018
ORE 21,30
La Societa’ Psychedelica presenta: CALAMITA + MAURIZIO ABATE

Tom Holliston & Selina Martin / 24-11-2018

SABATO 24 NOVEMBRE 2018

ORE 23,00

Live on Stage: Tom Holliston (NoMeansNo-Hanson Brothers) & Selina Martin

Tom Holliston è noto per la lunga militanza come chitarrista dei leggendari (e purtroppo sciolti) NOMEANSNO, una delle più eclettiche band canadesi capace di mescolare punk/hardcore con elementi di free jazz e progressive (e non solo) e diventata negli anni una delle influenze principali per generi come math rock e post-hardcore.
Saltuariamente inoltre TOM HOLLISTON veste la maschera da hockey e diventa uno dei terribili “fratelli” che compongono gli HANSON BROTHERS, “side-project” nato a metà degli anni 80 e divenuto vero e proprio oggetto di culto di tutti i Ramones-fanatics.
A partire dai primi anni 2000 calca i palchi di tutto il mondo presentando i suoi pezzi acustici mescolando il suo caratteristico songwriting con una coinvolgente, ironica e tagliente presenza sul palco.

Tom verrà accompagnato in queste date da Selina Martin Music
Da almeno due decadi Selina è un nome stabile nella scena musicale di Toronto, ha pubblicato 5 album solisti e collaborato assiduamente con un lungo cast di musicisti canadesi, sia in studio che sul palco.
Selina è una fine sperimentatrice e ama mischiare generi tra loro molto diversi come elettronica e folk. Al momento risiede in Francia dove sta continuando il suo “viaggio musicale” sempre alla ricerca di nuove, originali, influenze.

FLUXUS / 16-11-2018

VENERDI’ 16 NOVEMBRE 2018

ORE 23,00

Live on stage: FLUXUS
https://www.facebook.com/FluxusOfficialPage/
https://fluxus.bandcamp.com/album/non-si-sa-dove-mettersi

Presentazione del nuovo album “NON SI SA DOVE METTERSI”
Sono passati più di 15 anni dal loro ultimo atterraggio nel mondo discografico italiano.
I Fluxus sono probabilmente una delle formazioni più anomale e indecifrabili del nostro patrimonio musicale: tanto nel codice sonoro, quanto nella capacità di brillare per poi scomparire. 4 album in studio, 4 pilastri del rock nostrano in cui le liriche al vetriolo sono supportate da quel muro di suono che ha consacrato il loro live come uno degli spettacoli più violenti del Bel Paese.
E a 23 anni dall’esordio con “Vita in un pacifico nuovo mondo”, il rapporto con il nostro Paese e con il presente è ancora un punto focale nella poetica del combo torinese, perciò il nuovo album “Non si sa dove mettersi” si prospetta sin dal titolo come una nuova, affilata, istantanea su ciò che stiamo vivendo.
Se doveste chieder loro ragguagli sul perchè abbiano sentito il bisogno di tornare proprio in questo momento storico, la risposta suonerebbe più o meno la stessa recitata in un brano di “Pura Lana Vergine” nel ’98: «le cose non cambiano mai, poi cambiano in un minimo limite di tempo» e noi aggiungiamo che, fino al prossimo inverno, «Non Si Sa Dove Mettersi».

Laboratorio sulla gamificazione / 11-11-2018

DOMENICA 11 NOVEMBRE 2018

ORE 16,30

LOST: Le lunghe ombre della scienza e della tecnica:

Laboratorio: Delega cognitiva e gamificazione dell’esperienza online
a cura del Gruppo Ippolita

Il laboratorio è per un massimo di 20 partecipanti.
Per le iscrizioni scrivere a lost@inventati.org

Nel corso del workshop verrà proposta una decostruzione critica delle interfacce web commerciali, facendo emergere gli elementi compositivi legati alla gamificazione dell’esperienza dell’utente. Inoltre verrà messa a fuoco la relazione che mente e cervello instaurano con i dispositivi digitali, ponendo l’attenzione sui vari meccanismi di delega che questi comportano sotto il profilo cognitivo.
Il workshop verrà suddiviso secondo la seguente tripartizione:
• Accenni di Gamificazione
Introdurre gli elementi compositivi dell’interfaccia gamificata: competitività, classifiche, livelli, ricompensa/meccanismo premiale, accumulo.
• Gamificazione delle interfacce
Analisi e confronto critico di social, smartphone, ecc. con le interfacce dei giochi presentati in video.
• Delega Cognitiva: emotiva e relazionale Comprensione dei meccanismi di delega agli strumenti tecnologici, dalla memoria ai bisogni relazionali.

Peter Kernel + RVIVR / 09-11-2018

VENERDI’ 09 NOVEMBRE 2018

ORE 23,00

Live on stage: Peter Kernel + RVIVR

I Peter Kernel provengono dal Canton Ticino e sono stati avviati da Aris Bassetti e dalla canadese Barbara Lenhoff.
Dal 2010, l’attività è stata molto intensa, a cominciare dall’aver aperto tutto il tour europeo dei Wolf Parade, chiamati da Spencer Krug in persona, il quale li aveva scoperti condividendo lo stesso palco qualche mese prima a Trezzo sull’Adda con i suoi Sunset Rubdown. Da lì ci sono stati un tour canadese e il contatto con la prestigiosa etichetta francese Africantape, per la quale, nel 2011, è stato pubblicato il secondo disco “White Death Black Heart”, che ha avuto tante ottime recensioni e ha portato la band a suonare tantissimo per tutta Europa.
I lavori di questa band sono, dal punto di vista tecnico, utilizzare i canoni del post-punk come base di partenza per la propria ispirazione, allargando i confini del genere tramite l’aggiunta di elementi indie-rock, mentre dal punto di vista emozionale

RVIVR is an American punk rock band from Olympia, Washington. The band tours frequently and their shows are characterised by energetic performances as well as defense of gender equality. They have released their studio albums and EPs as free downloads on Rumbletowne Records’ website.

Tecnologie del controllo – Workshop di liberazione tecno-teatrale / 28-10-2018

DOMENICA 28 OTTOBRE 2018

ORE 16,30

LOST: Le lunghe ombre della scienza e della tecnica:

Tecnologie del controllo
Workshop di liberazione tecno-teatrale

Il laboratorio è per un massimo di 20 partecipanti.
Per le iscrizioni scrivere a lost@inventati.org

Forse ai nostri giorni l’obiettivo non è quello di scoprire che cosa siamo,
ma di rifiutare quello che siamo.
Dobbiamo immaginare e costruire quello che potremmo essere.
(M. Foucault)

La società digitale della trasparenza radicale e della sorveglianza ci fa sentire più sicuri e interconnessi ma, allo stesso tempo, mette in discussione le identità e le sfere di libertà non soltanto dell’individuo, ma dell’intera collettività.
Il social web dei servizi «gratuiti» si basa sul controllo e la manipolazione degli utenti, in particolare è l’idea di media sociale che definisce meglio i confini di uno spazio chiuso di manipolazione massiva, dove la performance è elemento imprescindibile.
Indagheremo sulla differenza tra sicurezza e controllo e cercheremo di capire perché la caccia al like può generare al contempo ansia e piacere.
Il workshop è strutturato in due momenti, uno teorico ed uno esperienziale: la condivisione di lessico e saperi accompagnano e sostengono la parte esercitativa. Infatti, mutuando alcune tecniche teatrali e di apprendimento cooperativo, intraprenderemo un percorso di
consapevolezza digitale, alla ricerca del proprio personale modo di convivere con le macchine e abitare un ecosistema tecnico, in continua danza e mutazione verso forme di liberazione dei corpi e delle identità digitali.

a cura del Gruppo Ippolita

Tendenze di lungo periodo e movimenti sociali nell’America di Trump

SABATO 27 OTTOBRE 2018

ORE 17,30

Presentazione del libro: REVOLUTION IN OUR LIFETIME di Loren Golder

Teorico radicale e ricercatore militante statunitense, Goldner è autore di vari libri importanti – fra cui “Capitale fittizio e crisi del capitalismo”, “Herman Melville” e “Vanguard of Retrogression: ‘postmodern’ Fictions as Ideology in the Era of Fictitious Capital” – e anima il sito web “Break Their Haughty Power”.

Caraoche Fichissima (per spaccare il cuore) / 26-10-2018

VENERDI’ 26 OTTOBRE 2018

ORE 23,00

SO ⇨ WE GONNA PREPARE EVERYTHING FOR YOU
⇨ AND YOU GONNA SING! ⇦

⇩ WE PRESENT OURSELF ⇩

DIRETTRICE D’ORCHESTRA/ MINA AKA Jennifer Carducci
PAROLIERE PRESENTATORE/ Fabio Artese
BUTTAFUORI E CONVINCITORE DI CANTARE/ Sara Leghissa
GETFIT FOR EVERYONE BY Jennifer Carducci
VISUAL/ Davide Fois
VALLETTA/ Valerio Sirnå

SPECIALGUESTS A SORPRESA/ ✈ TO BE ANNOUNCED ✈

Che cosa sognavi di diventare da piccola?
Ovviamente- non realizzeremo questo sogno. Nè ci prenderemo la responsabilità di scrivere come risposta: Una rockstar.
Ma poichè:
-Intercettare il canto di qualcuno lungo una strada fa spaccare il cuore.
-Una donna che si alza, vince l’imbarazzo e canta fa spaccare il cuore.
-Mia nonna che si ricorda una sola canzone a memoria e la ripete in versi fa spaccare il cuore.
-L’immagine di un pomeriggio di molti anni prima che quel testo mi regala fa spaccare i cuore.
-La conquista della folla con la forza della voce fa spaccare il cuore.
-La rabbia, l’amore e la paura che succedono dentro fanno spaccare il cuore.
-Il segreto che quella canzone si porta fa spaccare il cuore.
-Che un giorno qualunque, senza una ragione apparente, quella canzone finisca di emozionarmi, fa spaccare il cuore.
Ed è per questo lo vogliamo fare.
Perchè ci si spacchi il cuore.

CALAMITA + MAURIZIO ABATE / 22-10-2018

LUNEDI’ 22 OTTOBRE 2018

ORE 21,30

La Societa’ Psychedelica presenta:

CALAMITA
Sharif Sehnaoui: chitarra elettrica preparata
Tony Elieh: basso elettrico ed effetti
Davide Zolli: batteria e percussioni
musica –> https://bit.ly/2xUYEOL
live video –> https://bit.ly/2Rlxc4U

MAURIZIO ABATE (Boring Machines / Backwards Rec. IT)
special hurdy gurdy set
http://maurizioabate.it/

CALAMITA
Sharif Sehnaoui è un chitarrista free dedito all’improvvisazione. Suona la chitarra sia acustica che elettrica con (o senza) tecniche complesse o preparate concentrandosi invece sulle possibilità intrinseche di questo strumento senza l’uso di effetti o elettronica. Attualmente risiede a Beirut, la sua città natale, dopo più di dieci anni a Parigi dove ha iniziato la sua cariera come improvvisatore nel 1998, suonando all’ Instants Chavirés come membro di svariate orchestre. http://www.sharifsehnaoui.net
Tony Elieh è nato a Beirut dove ha conseguito una laurea in marketing. Grazie alle sue inclinazioni artistiche, ha deciso di seguire la via creativa, prima di tutto nella musica – è stato membro fondatore e bassista degli Scrambled Eggs, band Libanese postpunk seminale – e poi in fotografia, che è attualmente uno dei suoi impegni principali.
Entrambi, suonano con i Karkhana, un ensemble di 7 persone che mette assieme alcuni dei più innovativi musicisti di Beirut, Cairo e Istanbul. La loro musica è un blend speciale di free jazz and psichedelia con varie sfumature e tracce di shaabi, tarab e molto altro.
http://www.karkhana-music.com/
Davide Zolli è attualmente il batterista del collettivo sperimentale psichedelico veneto Squadra Omega

+ dj set de la Società Psychedelica

LA SOCIETA PSYCHEDELICA è il party visionario di Milano. Per fan di: Rock Psichedelico-Garage-Freakbeat-Popsike-Progressive-Acid Rock-Acid Folk-Krautrock-Paisley Underground-Jam Band-Stoner-Early Hard Rock-Psych Funk.
I membri si ritrovano ogni mese in location diverse. La struttura dei meeting è simile a quella di un party rock con band internazionali che suonano dal vivo e dj che mettono solo vinili, mentre i membri ballano. Segretamente creata nel 2006 da Enrico DjHenry Lazzeri, La Società Psychedelica è ora pronta a dare il benvenuto a nuovi membri.
http://societapsych.blogspot.com/

DIFENDERE LA “RAZZA” – Identità razziale e politiche sessuali nel progetto imperiale di Mussolini / 21-10-2018

DOMENICA 21 OTTOBRE 2018

ORE 17,00

In occasione della ripubblicazione del libro di Nicoletta Poidimani DIFENDERE LA “RAZZA” – Identità razziale e politiche sessuali nel progetto imperiale di Mussolini [Sensibili alle foglie, Roma, 2009-2018]

LA VERA STORIA DEL RAZZISMO ITALIANO

Ottant’anni dopo la promulgazione delle leggi razziali in Italia, alcune istituzioni quali le università riconoscono finalmente le proprie complicità nella persecuzione degli ebrei, ma continuano a ignorare la persecuzione etnica delle popolazioni rom e sinti, fingono di non ricordare che le colonie italiane del Corno d’Africa sono state il laboratorio sperimentale delle politiche razziali del ’38 e, soprattutto, evitano di mettere in luce il “filo nero” che le lega alle attuali politiche italiane ed europee sull’immigrazione.

Una conoscenza non edulcorata della storia del colonialismo italiano è fondamentale per individuare i dispositivi razzisti e de-umanizzanti che si formarono nei cinquant’anni dell’esperienza coloniale in Africa e che oggi vediamo riattivarsi sulla pelle di donne e uomini immigrati, col pretesto della sicurezza e all’ombra di una paura alimentata e sfruttata tanto politicamente che economicamente.

CONOSCERE IL PASSATO, PER COMBATTERE IL PRESENTE.

L’iniziativa è organizzata in solidarietà con le immigrate e gli immigrati che ogni giorno cercano di attraversare le frontiere della “fortezza Europa” e con i compagni e le compagne processati per aver partecipato, nel maggio 2016, a una manifestazione al Brennero contro la “barriera anti-migranti”.

cox18