Category Archives: dibattito

ABORTO – LE NUOVE CROCIATE

MERCOLEDI’ 19  DICEMBRE 2018

ORE 20,30

Dopo il tentativo al Comune di Verona (riuscito) e quello al Comune di
Milano (sventato) e in molte altre città italiane, anche nel nostro
Municipio 5 l’estrema destra ha presentato una mozione volta a mettere
in discussione la Legge 194.
Il diritto all’aborto sta subendo un’offensiva coordinata in tutta
Europa, veicolata da campagne aggressive e generosamente finanziata da
circoli reazionari.

È nel nome della “cultura della vita” e della “dignità umana” che i
“pro-life”, come si definiscono, intendono porre fine al diritto delle
donne di decidere per sé. Il loro lavoro di lobbying con l’Unione
Europea sta diventando sempre più efficace.

Il documentario descrive la situazione in Spagna, Portogallo, Ungheria,
Polonia e Italia, oltre che in Francia, dove un giovane appassionato di
social media ha fondato “Les Survivants” e sta lottando per rendere
credibile e appetibile la lotta contro l’aborto.

Quanto all’Italia, vedremo come funzionano i cimiteri dei feti, dove i
cosiddetti “pro-life” seppelliscono i feti con la benedizione delle
autorità e degli ospedali pubblici, spesso senza che le donne lo
sappiano. Una testimone racconta di avere scoperto, solo cinque anni
dopo, una tomba con il suo nome di famiglia inciso sulla pietra e la
data in cui aveva abortito.

Aborto, le nuove crociate è un documentario di Arté, rete televisiva
franco-tedesca, firmato da Alexandra Jousset e Andrea Rawlins-Gaston, in
francese con sottotitoli in italiano.
Introdurrà il documentario Eleonora Cirant di NonUnaDiMeno e Rete Pro Choice

Usa e Cina, la sfida per l’inteligenza artificiale / 01-12-2018

SABATO 01 DICEMBRE 2018

ORE 16,30  ORE 17,30

LOST / Le lunghe ombre della scienza e della tecnica:
Usa e Cina, la sfida per l’inteligenza artificiale con Simone Pieranni

AVVISO
Per permettere la partecipazione alla manifestazione
contro i CPR e il decreto Salvini  l’inizio dell’incontro con Simone Pieranni: “USA e Cina, la sfida per l’Intelligenza Artificiale” è spostato alle 17.30

 

Contro i CPR, ancora: lotta contro i CIE in Italia / 25-11-2018

DOMENICA 25 NOVEMBRE 2018

ORE 17,30

–> DISCUSSIONE SULLA LOTTA CONTRO I CIE IN ITALIA, COME RICOMINCIARE
–>CENA

Il prossimo 30 novembre il Centro Accoglienza Straordinaria (CAS) per rifugiati e richiedenti asilo di via Corelli, in Milano, sarà chiuso e trasformato in un centro d’espulsione per immigrati “irregolari”.
Con questa decisione il governo di Lega e Cinque Stelle vuole marcare, innanzitutto simbolica-mente, la propria differenza rispetto all’approccio del governo precedente, che del “modello di accoglienza” milanese aveva fatto un suo fiore all’occhiello. Com’era prevedibile, la “linea Salvini” provoca malumori e resistenze da parte di numerosi soggetti e operatori che della “seconda accoglienza” avevano fatto il proprio mestiere e il modo di salvarsi l’anima in un “mondo senza cuore” com’è l’attuale.
Nel mentre riaffermiamo la “banalità di base” secondo cui non esiste una differenza sostanziale e di principio tra “Minniti e il suo mondo” da una parte e la “banda Salvini” dall’altra, così come non esiste una differenza sostanziale e di principio tra “fascismo” e “democrazia” – fra essi funzionando invece un sistema di avvicendamenti, più o meno pacifici, e porte girevoli –, vogliamo qui sottoline-are il fatto che la storia che ha portato nel 2014 alla chiusura dei CIE (Centri di Identificazione ed Espulsione) è ora oggetto di una interessata distorsione e rimozione.
Secondo questa operazione, per nulla innocente, di riscrittura della storia i CIE sarebbero stati “superati” grazie alle pressioni esercitate, con impegno equo-solidale e spirito di partecipazione, dalla “società civile”. Le cose andarono ben diversamente: i CIE furono distrutti (ne rimangono 5 su 13) dall’azione diretta degli uomini e delle donne che vi erano rinchiusi, sostenuti da un certo numero di individui e collettivi che, all’esterno, seppero rispondere a una domanda già “classica” di fronte all’orrore e all’abominio: “Se non ora, quando?”. Ed è solo a fronte della loro palese ingovernabilità che è poi subentrato un modello più articolato e di maggiore portata, anche sul piano internazionale, com’è quello varato lo scorso anno dal ministro dell’Interno Minniti e ridefinito oggi dal suo successore Salvini. Questa e non altra è la storia di lager quali Corelli, innanzitutto, Gradisca di Isonzo, Bologna, Modena, Crotone, Torino, Lecce, Roma.
Domenica 25 novembre vogliamo farcela raccontare, per poi discuterne con loro, da compagne e compagni di varie parti d’Italia che hanno partecipato a questa storia di lotte. Per continuarla.
Punto di rottura

Jineoloji – presentazione dell’opuscolo: aperitivo & discussione / 22-11-2018

GIOVEDI’ 22 NOVEMBRE 2018

ORE 19,00

IN CALUSCA PRESENTAZIONE DELL’OPUSCOLO JINEOLOJI: LA SCIENZA DELLE DONNE & RESTITUZIONE DELLA CONFERENZA DI FRANCOFORTE ”REVOLUTION IN THE MAKING”

Dalle 19.00 aperitivo con buon cibo e bicchiere di vino
Dalle 20.00 presentazione dell’opuscolo e dibattito ”per la piena liberazione delle donne dal giogo della colonizzazione mentale e fisica della storia, della scienza e della politica”

A seguire impressioni, riflessioni e spunti di ritorno dalla Prima Conferenza Internazionale delle donne che lottano: ”Revolution in the making”: oltre 500 donne da tutto il mondo, si sono incontrate a Francoforte e hanno discusso di come tesseranno il futuro e contribuiranno alla rivoluzione delle donne in costruzione. Come proposto in questa conferenza da molte, dobbiamo organizzarci e collegare e mettere in rete le nostre organizzazioni e, come ha proposto un’altra, dobbiamo iniziare la costruzione del Confederalismo Democratico Mondiale delle Donne.

QUESTO INCONTRO VEDRA’ LA PARTECIPAZIONE DI SOLE DONNE
VI SARA’ UN SECONDO EVENTO MISTO IL 13\12 AL PIANO TERRA IN VIA CONFALONIERI 3

Migrazioni e militarismo / 10-10-2018

MERCOLEDI’ 10 OTTOBRE 2018

ORE 20:30

A cura del “Centro di documentazione contro la guerra”:
Migrazioni e militarismo
Continuità tra Minniti e Salvini
L’intervento italiano in Libia e oltre
I contrasti tra le varie potenze in Africa
Militarismo all’estero e guerra sociale all’interno

INSIDE LESVOS / 28-09-2018

VENERDI’ 28 SETTEMBRE 2018

ORE 21,00

INSIDE LESVOS – Incontro pubblico sulla situazione dei migranti a Lesbo

L’attuazione dell’accordo EU-Turchia e il riattivamento della Convenzione di Dublino hanno trasformato l’isola di Lesvos in una prigione a cielo aperto. Attraverso i racconti di migranti bloccati sull’isola e alcuni dati ufficiali l’incontro voule dare una panoramica della situazione attuale sull’isola.

Un video, una mappa e un libro saranno parte del racconto

TECNOLOGIE RIPRODUTTIVE E SALUTE DELLE DONNE

GIOVEDI’ 27 SETTEMBRE 2018

ORE 21,00

LOST/ Le lunghe ombre della scienza e della tecnica:
TECNOLOGIE RIPRODUTTIVE E SALUTE DELLE DONNE con Laura Corradi

Fecondazione in vitro, gestazione per altri, donazione e vendita di ovociti, a partire dal suo volume Nel ventre di un’altra edito da Castelvecchi, Corradi ci porta a una ricognizione critica sulle tecnologie riproduttive con una particolare attenzione ai privilegi geopolitici ed economici del mondo occidentale e alla salute delle donne coinvolte in ogni parte del processo riproduttivo.

Laura Corradi
Sociologa del corpo, femminista, viaggiatrice. Ha scritto sulla salute
delle donne, sui movimenti di lotta contro le cause ambientali di cancro, sulle mobilitazioni contadine anti-Ogm in India, sul rapporto fra salute e ambiente, sulle pubblicità etero/sessiste, razziste, classiste e sulle forme di guerriglia semiotica agite dai nuovi femminismi.