Category Archives: programmazione

programmazione

CENTO FUOCHI – La lotta armata nel ‘77 / 18-12-2022

DOMENICA 18 DICEMBRE 2022

ORE 17,30

Presentazione del libro: CENTO FUOCHI – La lotta armata nel ‘77 di Emilio Mentasti (DeriveApprodi 2022)

Quando si parla di lotta armata in Italia si affronta perlopiù solo la storia di alcune «organizzazioni comuniste combattenti», omettendo di riconoscere che quel fenomeno è stato di dimensioni ben più grandi,coinvolgendo migliaia di militanti dell’intero movimento rivoluzionario italiano.
Il libro documenta l’enorme diffusione del fenomeno armato nel 1977,anno in cui ha vissuto un vero salto di qualità.
Dalle Brigate rosse ai Nuclei armati proletari, da Azione rivoluzionaria a Prima linea, alle Unità comuniste combattenti, alle Brigate comuniste, ai Collettivi politici veneti, ai Comitati comunisti rivoluzionari e alle decine e decine di altre sigle minori (i “cento fuochi”), a dimostrazione della vastità di una guerriglia diffusa sul territorio, sui luoghi di lavoro e nelle scuole di tutta Italia.

SLAMX 2022 // 16/17-12-2022

16 / 17 DICEMBRE 2022

ORE 21,30

Agenzia X e Cox18 presentano
SLAM X / PREMIO DUBITO 2022
Se solo queste guerre non scoppiassero a piangere

Venerdì 16 dicembre dalle 21.30

Not Moving
Rote Zora
Wisecrack
Leanò
Ippolita – bell hooks
Lello Voce
Caterina Orsenigo
Diego Leandro Genna
Giulia Lombezzi
Ero una fanzine
Indovinoveritas
Dj Stefano Ghittoni

Sabato 17 dicembre dalle 21.00

Finale decima ed. Premio Dubito con:
Kyotolp
Irene Buselli
ORA
A.L.D.E.
Giovanni Truppi
Ajo micropoetisa & Mastretta
Mattia Tarantino
Duka
Ariman Scriba
Rude crew
Gnigne
Volpe
Ciolle
Dj Pablito el Drito

MERCATINO AGRICOLO E DELLE AUTOPRODUZIONI / 04-12-2022

DOMENICA 04 DICEMBRE 2022

ORE 11,00

MERCATO AGRICOLO E DELLE AUTOPRODUZIONI

  • ore 11,00 apertura mercato
  • ore 13,00 pranzo a cura di Coox18
  • ore 15,30 Presentazione del libro: CI VUOLE TEMPO – La storia dell’evoluzione raccontata da un sasso di Claudioa Mendini
  • …a seguire laboratorio per piccoli e grandi : Quanti sassi ci sono al mondo? Sassolino ha incontrato tanti amici, mala loro storia non è ancora scritta, mi aiutate?

“Non è un pranzo di gala – “Le strade di Alphaville / 03-12-2022

SABATO 03 DICEMBRE 2022

ORE 17,00

Presentazione di:
“Non è un pranzo di gala. Indagine sulla letteratura
working class” di Alberto Prunetti
“Le strade di Alphaville. Conflitto, immaginario e
stili nella paraletteratura” di Valerio Evangelisti
Partecipano Alberto Prunetti; Alberto Sebastiani, curatore dell’antologia di Evangelisti; Redacta; Marc Tibaldi.

Due libri importanti: “Non è un pranzo di gala. Indagine sulla letteratura working class” [edizioni minimum fax] di Alberto Prunetti e “Le strade di Alphaville. Conflitto, immaginario e stili nella paraletteratura” [edizioni Odoya] di Valerio Evangelisti. Quello di Prunetti è un vero e proprio manifesto/pamphlet della narrativa working class. Un libro bruciante che lascerà un segno nella letteratura degli anni a venire; quello di Evangelisti raccoglie i “saggetti” (come li chiamava lui) che hanno dato corpo teorico alla esplosiva e multiforme ricerca letteraria di uno degli scrittori più originali degli ultimi decenni.
Due sperimentazioni narrative diverse ma accomunate dalla volontà di tenere alte assieme le bandiere della rivoluzione e dell’immaginazione, cercando di ridefinire un punto d’incontro in cui creazione, trasformazione del linguaggio e sensibilità complessiva battono lo stesso ritmo, cospirano assieme.
Alberto Prunetti. È autore dei romanzi Amianto. Una storia operaia (Alegre), 108 metri e Nel girone dei bestemmiatori (entrambi Laterza), tradotti in vari paesi. Traduttore e redattore, ha vissuto in Inghilterra lavorando come cleaner, pizza chef e kitchen assistant. Cura per Edizioni Alegre la collana Working Class e fa parte della redazione di Jacobin Italia.
Alberto Sebastiani. È il curatore di Le strade di Alphaville, raccolta di saggi di Valerio Evangelisti. Ricercatore, italianista, ha una formazione linguistica e letteraria, collabora con diverse testate e lavora per l’Università di Bologna e a progetti editoriali e televisivi. Ha pubblicato Nicolas Eymerich. Il lettore e l’immaginario in Valerio Evangelisti, il più approfondito saggio sulla ricerca letteraria dello scrittore recentemente scomparso, di cui ha curato anche i tre volumi che raccolgono i tredici romanzi del “Ciclo di Eymerich”.
Redacta. È nata nel 2019 dall’iniziativa di alcuni soci e socie Acta, l’associazione dei freelance (www.actainrete.it), come inchiesta sulle condizioni di lavoro nel settore dell’editoria libraria. La volontà è quella di rompere l’isolamento di lavoratori e lavoratrici, creare un luogo di condivisione sicuro e promuovere un’azione collettiva che permetta di aprire un dibattito serio sullo sfruttamento nell’industria culturale. Ad oggi Redacta è presente a Milano, Torino, Bologna e ha organizzato riunioni anche a Roma e Napoli. www.actainrete.it/redacta/

 

OvO + Gotho / 02-12-2022

VENERDI’ 02 DICEMBRE 2022

ORE 22,00

Concerto: OVO + GOTHO

Il duo italiano noise-rock OvO è al centro delle scene post-rock, industrial-sludge e avant-doom di tutto il mondo da due decenni. La mentalità “da tour”, unita a etica DIY, approccio senza alcuna paura e polverizzanti spettacoli dal vivo, li ha resi impossibili da classificare, ma sempre lì, pronti a materializzarsi nella tua città, come un’onnipresenza spettrale. Operativi a Ravenna, gli OvO sono stati fondati nel 2000 da Stefania Pedretti e Bruno Dorella. “Ignoto” è il nuovo e decimo album, in uscita il 23 settembre 2022 per l’etichetta canadese Artoffact Records.
Ignoto è il nuovo e decimo album degli OvO, ed è un album che si differenzia da tutti i lavori realizzati in precedenza dal leggendario duo italiano, formato da Stefania Pedretti (?Alos, Allun) e Bruno Dorella (Ronin, Bachi da Pietra, Tiresia, GDG Modern Trio, Sigillum S), pur proseguendo con assoluta coerenza una storia longeva e rivoluzionaria.
Pedretti e Dorella, assieme, hanno attraversato e segnato oltre un ventennio di musica rumorosa, con una forza che non è facile da spiegare, ma che diventa subito molto chiara in sede live. C’è della poesia dietro la ferocia degli OvO. C’è amore dietro il loro nichilismo.
La proposta dei Gotho è principalmente influenzata da math e progressive rock, ma risulta fortemente contaminata da elementi metal e tanto altro. Il progetto ha rilasciato il suo singolo di debutto “Gatta De Blanc” nell’estate 2020, ottenendo subito un grande successo, anche se il duo – Fabio Cuomo (Elder, Liquido Di Morte) ai synth e Andrea Peracchia (Tons, Dogs For Breakfast) alla batteria – era già decisamente impegnato nella pianificazione di nuovo materiale, il quale ora dimostra tutta la voglia di sperimentazione del gruppo.
I Gotho sono una band che punta tutto sull’improvvisazione per trasmettere il proprio messaggio e questa attitudine avventurosa risplende al massimo su “Mindbowling”. L’album è a tutti gli effetti il frutto di una registrazione in studio senza alcun tipo di sovraincisione: tutte le tracce evocano i sentimenti più disparati, in un viaggio beffardo colmo di colpi di scena.

41 bis: quando lo stato d’eccezione diventa norma / 27-11-2022

DOMENICA 27 NOVEMBRE 2022

ORE 16,00

Incontro pubblico:
41 bis: quando lo stato d’eccezione diventa norma
Solidali con Alfredo, Juan, Ivan e Anna in sciopero della fame!

Promuovono l’incontro: Panetteria Occupata, Archivio Primo Moroni, OLGa

interverranno, fra gli altri,

Flavio Rossi Albertini
Giuseppe Pelazza
Margherita Pelazza
Frank Cimini
USI Sanità
Napoli Monitor

L’incontro sarà trasmesso in streaming su Cox18Stream

Lo sciopero della fame a oltranza di Alfredo Cospito ha riportato alla ribalta il regime detentivo previsto dall’art. 41 bis ovvero la più drastica e afflittiva condizione di isolamento e deprivazione sensoriale disposta per una persona reclusa. Un regime di tortura, democraticamente legiferato e altrettanto democraticamente applicato, inteso a cancellare l’identità del prigioniero al fine di indurlo a collaborare.
Se descriviamo e discutiamo delle modalità d’applicazione del 41 bis, è per unire le forze in una chiamata a raccolta atta a contrastare la supina accettazione di uno stato d’eccezione che, inesorabilmente, diviene la norma con cui regolare le contraddizioni sociali.

Il nostro ragionamento sul 41 bis va collegato all’individuazione dell’uso dell’apparato giuridico e carcerario per contenere e reprimere, ancor meglio se d’anticipo, la ribellione e la voglia di cambiare.
Escogitare sempre nuove occasioni per applicare gravi capi d’imputazione, aggiornare le tecniche di controllo sociale, ispessire la “blindatura” dello Stato, tutto ciò e altro ancora serve a legittimare come “normale” uno “stato di emergenza” che in Italia dura ormai da oltre quarant’anni e che, in questi nostri tempi di profonda crisi e guerra, non è certo destinato a dissolversi da sé. Al contrario, oggi risulta sempre più drammaticamente vero quanto fu scritto all’inizio del 1980: «Permettere che lo Stato si insinui nel nostro “sistema di valori” antagonista, questo sì rappresenterebbe l’inizio della fine».

Pufuleti & Wun Two + Hans Arsen & Reptilian Expo + Bladeblanc / 26-11-2022

SABATO 26 NOVEMBRE 2022

ORE 22,30

Slam X 2022 & Premio Dubito warm up
Pufuleti & Wun Two LIVE
Hans Arsen & Reptilian Expo LIVE
Bladeblanc DJ SET

WUN TWO
Wun Two è una leggenda dell’hip-hop underground teutonico, già membro di C.O.T.A. e producer di alcune tra le tracce più riuscite di Pufu, oltre che autore di monoliti lo-fi come ‘Penthouse’ e ‘Ships’.
https://bandcamp.com/tag/wun-two
HANS ARSEN & REPTILIAN EXPO
Hans Arsen conosciuto anche come “Oxxy” nasce da genitori congolesi a Mondovì e ha vissuto gli ultimi anni tra Milano e Torino. Poco più che ventenne farà il suo esordio sul palco del C2C 2022 dove presenterà il suo nuovo album prodotto dal producer e dj Reptilian Expo. Quest’ultimo è tra i più attivi della scena milanese già uscito su etichette come Pampsychia e Pho Bho records e ha letteralmente infiammato il palco del Cura Festival. L’album non è ancora uscito ma qui si può ascoltare una prima uscita di Hans Arsen:
https://hansarsen.bandcamp.com/releases
PUFULETI
Nato tra arance e arancini nella calda Sicilia, in provincia di Agrigento, Pufuleti emigra in tenera età in Germania dove cresce e inizia il suo primo progetto sotto il nome di Joe Space, con cui affascina il pubblico tedesco, prima di rientrare in Italia dove, qualche anno fa, con la spinta di Misto Mame diventa presto oggetto di curiosità e di culto, riempiendo le sale dove si esibisce lungo lo stivale. I suoi ricordi da bambino, l’immaginario della televisione italiana e i cult inzuppano le sue canzoni tracciando una linea calda tra un suono d’avanguardia, rivisitazioni dell’hip-hop anni novanta e ricordi d’infanzia. Pufuleti lo ascolti in siciliano e in italiano in un misto che confluisce con il tedesco; le basi sono cupe la voce delinea arabeschi in un’eco di generi, colate gorgoglianti, alveoli, frattaglie, e frequenti pezzettini di isola, di paesaggi umani desolati circondati dal cemento e da natura abbandonata.
BLADEBLANC
Bladeblanc is a Milan-based producer, DJ, and multimedia artist who works in the field of digital art with her project Ultracare. She already appeared on influential labels such as Heel.Zone and Eco-Futurism Corporation with her mixture of bass music and post-club which she skillfully collapses in mutant sound chimeras often turning to the darkest side of the spectrum. Mainly inspired by the UK underground scene, she commits to the dancefloor by combining bass and Jungle with grime-ish sounds, a pinch of post-internet exploration, and sharp drumline patterns.
https://soundcloud.com/bladeblanc