All posts by apmcox18

Kaelan Mikla + Some Ember / 09-02-2019

SABATO 09 FEBBRAIO 2019

ORE 23,00

Live on Stage: Kaelan Mikla + Some Ember

 

Icelandic post-punk meets death-synth trio Kælan Mikla returns for the group’s third album, Nótt Eftir Nótt. Topping a year that catapulted the band onto stages shared with the likes of The Cure and Placebo, Nótt Eftir Nótt is Kælan Mikla at their most confident, and their most deadly. It’s been five years since Margrét Rósa Dóru-Harrysdóttir, Laufey Soffia, and Sólveig Matthildur Kristjánsdóttir formed the band in Reykjavik, but after several tours and high-profiles stages, as well as two critically-acclaimed albums, Kælan Mikla has brought their A-game in a big way.
Starting off quietly with a creepy, gothed-out ethereal intro, Nótt Eftir Nótt erupts with post-punk brilliance and synthlines that harken back to the bad old days of the Batcave, big hair, and Egyptian-inspired eye-liner. Tracks like the melancholy “Hvernig kemst ég upp?” are wonderfully delightful, while the band goes for the big goth dance number on “Skuggadans,” succeeding with glorious ease. Near the end of Nótt Eftir Nótt, when you’ve already ingested a healthy dose of Diamanda Galas meets The Birthday Party, the title track, produced by popular Icelandic electronic wizard Bang Gang, is basically perfect.
Hot on the heels of shows at Roadburn, Meltdown, and The Cure’s 40th Anniversary, as well as a Fall tour supporting King Dude, Kælan Mikla are set to take their place as one of darkest aural poets on the world stage.

 

James Leg + The Three Blind Mice / 07-02-2019

GIOVEDI’ 07 FEBBRAIO 2019

ORE 21,30

Live on stage: James Leg + The Three Blind Mice

 

“Part Howlin ‘Wolf,  part Iggy Pop, JAMES LEG is the new standard bearer for the rebels, the new punk in a country of posers. James Leg is the real deal, and that should scare the crap out of you.”

John Wesley Myers – as he really is called – first introduced himself as a member of The Immortal Lee County Killers from Auburn, Alabama. Then he became one half of the Black Diamond Heavies cult band, formed in Nashville in 2004. The self-named “vagrants of the world” attacked blues music from a punk perspective, and may be unmatched in performing uncorrupted, scaled and shattered music in this genre. 
In that case, James Leg himself would decide to record a solo album in the form of “Solitary Pleasure”, which has since had two sequelers, and the above-mentioned “Below the belt” and the last full length ” Blood on the Keys “released in autumn 2016. All released by the quality-conscious Burbank-based label Alive Naturalsound, which also launched several other cross-border names such as The Black Keys, Lee Bains III and The Glory Fires, Scott Morgan and Andre Williams. 

James Leg performs without exception as a duo, centered on the song and distant Fender Rhodes organ and his faithful companion Mat Gaz on drums. It is a high-grade rock’n’soul show, with the sweat lingering and the constant groove everywhere. The song is a chapter in itself. Imagine, if it’s possible, somewhere between Louis Armstrong and Tom Waits. James Leg makes music that hits you straight in the heart and stomach, where it matters, and it’s impossible to sit still. In addition, it’s a wide repertoire, James Leg can tear your heart out of your body if he just wants, as in the incredibly beautiful “I’ll take it” from the last album, and in the next second rock the ass of you with such funky ” Human lawn dart “or punky” Hugging the line “.

ANANDA MIDA feat. Conny Ochs + The Howling orchestra / 01-02-2019

VENERDI 01 FEBBRAIO 2019

ORE 23,00

Live on stage: ANANDA MIDA feat. Conny Ochs + The Howling orchestra
Dj Set: EDJ (https://www.facebook.com/EdjDj/)

ANANDA MIDA presentano al Cox i brani del nuovissimo secondo LP “Cathodnatius” (Go Down Rec.), il primo con Conny Ochs alla voce solista, il quale e’ a sua volta protagonista di una bella carriera solista con un album in uscita (“Doom Folk”, Exile on Mainstream rec.).
Il suono che nasce da questa collaborazione e’ potente, melodico, imprevedibile e psichedelico. Merito della classe dei rockers in questione, Alex Tedesco e Matteo Pablo Scolaro alle chitarre, Davide Bressan al basso e Massimo Recchia alias Max Ear alla batteria, quest’ultimo fondatore della Go Down Records; musicisti che vantano un passato ed un presente di tutto rispetto nell’underground italiano avendo militato con Ojm, Glincolti, Lu Silver, Poison De Luxe e vari altri.
https://www.facebook.com/anandamidaband/
https://anandamidaband.bandcamp.com/album/cathodnatius
https://www.godownrecords.com/ananda-mida

THE HOWLING ORCHESTRA e’ “l’estensione” del progetto IN THE HOWLING STORM, nato da Matteo Perego (ex Lana e Matra) ed allargatosi ora fino a comprendere gli ex Gea e Monte Nero Steo Locatelli e Benny Brizzolari e gli ex Spread Paolo Fusini e Valentino Novelli. Il genere e’ desert folk rock onirico, con suggestioni che vanno dalla psichedelia americana dei’90 all’alternative country.
https://soundcloud.com/inthehowlingstorm/
https://open.spotify.com/album/7HOJ6ZWeconHYPppowXcE5?si=47C_S6_cQg2JXiD4jjjEig

Dalla Cina all’Europa: lavoro mobile e catene produttive

DOMENICA 27 GENNAIO 2019

ORE 16,00

LOST: Le lunghe ombre della scienza e della tecnica presenta:
Dalla Cina all’Europa: lavoro mobile e catene produttive

L‘obiettivo di questo progetto è di raccogliere e divulgare strumenti e conoscenze per utilizzare uno smartphone Android nel rispetto più ampio possibile della propria privacy. Tale progetto non ha uno scopo divulgativo riguardo la salvaguardia della privacy: il problema è ormai chiaro a tutti. Vuole invece essere di supporto a chi consapevolmente vuole proteggersi. In quest’ottica, il progetto è strutturato a livelli, dal più facile da perseguire ma con un alto livello di compromesso fino a un livello più difficile senza lasciare spazio a dubbi e compromissioni.
Vogliamo rompere la sacralità dell’utilizzo dello smartphone. La quale non viene oramai neanche più messa in discussione. Ricorderete quando si pensava a togliere la batteria prima di comunicazioni riservate, ora che non si possono più togliere non si mette neanche in discussione il motivo per cui si faceva. Siamo regrediti nel mettere in discussione l’oggetto. Il modo in cui ora accettiamo che faccia cose ha del sacrale.
L‘idea è che si debba essere liberi sul proprio dispostivo. Il telefono intelligente è un Pc e ci si possono mettere sopra le mani. Va anche ricordato che è molto più intimo di un Computer Personale, a maggior ragione vorremo che la fiducia sia simmetrica.
È importante anche ricordare che non ci sono alternative ad Android. Gli altri smartphone, anche detti telefonini intelligenti, o furby, sono solamente gli Apple iOS e i Windows.
Privacy Matters On my Phone è un percorso in forma ludica.

Gil Scott / 26-01-2019

SABATO 26 GENNAIO 2019

ORE 22,30

Presentazione del libro: Gil Scott di Antonio Bacciocchi

La serata si svolgerà con un monologhi di Antonio Bacciocchi sulla vita di Gil Scott Heron, supportato dalle canzoni di Gil e che hanno influenzato Gil, a cura di Fabrizio Frabetti e letture di testi a cura di Rita Lilith Oberti.
Questa è la storia di Gil Scott-Heron. Poeta, scrittore, musicista, è stato il cantore dell’America del Vietnam, dei diritti negati ai neri e delle loro lotte, ma anche dei meandri più oscuri e maledetti dell’animo umano, quello minato da disperazione, povertà, alcolismo, droga, emarginazione. Lo ha sempre fatto con estrema lucidità, un linguaggio crudo e, tuttavia, ironico e pungente, accompagnato da una miscela musicale originale e personalissima che ha attinto sapientemente dalle radici della black music, rinnovandola e modernizzandola, rimettendosi costantemente in gioco, contro ogni ostacolo, anche quelli più alti. Completano il libro un’intervista ad Alberto Castelli un intervento di Carlo Babando, varie testimonianze, la lista delle apparizioni di Gil in Italia e una discografia ragionata

Mr Bison + Alice Tambourine Lover / 25-01-2019

VENERDI’ 25 GENNAIO 2019

ORE 23,00

Night for the Deaf presenta:
Live on Stage: Mr Bison + Alice Tambourine Lover

Mr Bison presentano in Cox i brani del loro acclamato ultimo album “Holy Oak”, una delle migliori uscite nel genere Stoner/HardPsych del 2018.

Alice Tambourine Lover presentano in anteprima i brani del nuovo, quarto album “Down Below”, in uscita questa primavera. Gia’ presenti in Cox anche nella precedente incarnazione a nome ALIX, sono ora un duo che suona folk blues desertico e psichedelico di grandissima qualita’.

A Night Disaster With Soulfinger / 19-01-2019

SABATO 19 GENNAIO 2019

ORE 23,00

A Night Disaster With Soulfinger

SOUL FINGER:
Buttshakers, night disasters, party breakers since 2010

Flammable vinyl selection of 60’s-70’s Rhythm And Blues, Funk, Rocksteady, Afro and obscure Soul delights.

Se gli aperitivi in camicia con la musica elettronica e i cocktail annacquati vi annoiano da sempre… Rude attitude, alcool, sudore e pellicce leopardate.

Against music business Ⓐ
www.mixcloud.com/soulfingermilano
www.instagram.com/soul.finger