La Milano che viene (finanza, mattone, politica)

SABATO 13 FEBBRAIO

Dalle 17.00

DI MALE IN PEGGIO

Discussione sulle dinamiche finanziarie, speculative e sicuritarie della Milano in marcia verso l’Expo

Intervengono:

– Andrea Di Stefano (rivista “Valori”)

– Luca Trada (Comitato NO Expo)

– Lucia Folco Zambelli (Politecnico Milano)

– Andrea Fumagalli (rete Mayday Milano, Università di Pavia)

– “Laboratorio in casa”-contro il mostro della speculazione

– Ezio Corradi (vicepresidente Coordinamento Comitati Ambientalisti Lombardia) contro la BreBeMi

 
 

L’ incredibile arte di distruggere le città… Se una volta si diceva che l’aria delle città rende liberi, l’”arione sporco” che già da troppo tempo grava su Milano va ispessendosi sempre più.

 

Negli ultimi anni il quartiere Ticinese è cambiato profondamente.
Quartiere storicamente popolare e denso di relazioni sociali e
solidarieta’, poco per volta è stato accerchiato da modelle, avvocati e
ricchi “creativi”. Velocemente si sono abbattuti e ricostruiti palazzi,
cacciati fuori Milano gli abitanti storici e sostituiti con chi puo’
permettersi case da 10000euro al metro quadro. Ma la speculazione edilizia
e l’espulsione dalla citta’ delle persone che non possono permettersi
questi prezzi sta avvenendo in gran parte di Milano. E sta avvenendo grazie
al legame fra la Giunta Moratti e i finanzieri e palazzinari. Come i
vampiri stanno prosciugando le nostre tasche, la socialita’ del quartiere,
la possibilita’ di respirare aria pulita, privatizzando persino le case
popolari.

Eppure, nel quartiere Ticinese resistono case popolari e occupazioni
storiche, che non permetteranno che questi signori si arricchiscano cosi
facilmente sulla nostra pelle.

Questo incontro è il risultato dello studio che, come abitanti della case
popolari, insieme al comitato di lotta per la casa e agli spazi occupati
del nostro quartiere abbiamo condotto. Abbiamo raccolto informazioni sui
futuri progetti nel nostro quartiere, l’elenco delle nostre case che
verranno privatizzate e quindi, chi rischia di essere cacciato. Abbiamo
chiamato delle persone che conoscono i piani di “riordino” della citta’
della Moratti (Gruppo No-Pgt e No-Expo), persone che studiano le dinamiche
speculative e finanziarie, in modo da capire da dove arrivano questi
speculatori, ed infine urbanisti ed esperti di sistemi urbani per capire
cosa potrebbe succedere se effettivamente questi piani andassero in porto.

Invitiamo tutti gli abitanti del Quartiere Ticinese a partecipare a questa
giornata per capire cosa ci attende e come combattere il mostro della
speculazione.

 

 

Leave a Reply